mindfulness TOUCH®

la consapevolezza del con-TATTO

“Il regalo più prezioso che possiamo fare a qualcuno è la nostra attenzione.”
Thích Nhất Hạnh

La consapevolezza del con-TATTO

Il contatto “pelle a pelle”, sta assumendo un’importanza vitale, in un mondo in cui siamo sempre di più “virtualmente connessi” ma maggiormente distanti. A causa della dipendenza da internet, smartphone e social network, sono molte le persone che stanno perdendo il senso del contatto fisico; quando questo avviene, lo si fa molto spesso in maniera meccanica, futile ed inconsapevole, senza portare la giusta attenzione. Ad esempio gli italiani, nell’ultimo decennio, hanno avuto un’involuzione in tal senso, con “un’indice di toccabilità” molto basso, addirittura minore di altre popolazioni come i finlandesi, i russi ed i francesi.
La mancanza del contatto, nota anche come touch deprivation può creare una serie di problemi come stress, deficit ormonali e del sistema immunitario, disturbi dell’umore, ansia, depressione e non solo: le persone si sentono più sole, più introverse e meno felici; avvertono una minore soddisfazione nelle relazioni in quanto viene compromessa la loro capacità di esprimere ed interpretare le proprie emozioni.
Questa “dipendenza dallo schermo”, dalle relazioni virtuali e conseguente disconnessione sociale, impone la necessità di passare “dall’high tech… all’high Touch”, ovvero, riscoprire l’importanza del “con-tatto” umano, riportando la “giusta consapevolezza al senso del tocco”, che rappresenta la prima forma di comunicazione, il più antico sistema sensoriale del corpo che ci unisce al mondo esterno. 

consapevolezza del con-tatto

Toccare ed essere toccati in modo consapevole, ricevere abbracci, carezze e gesti affettivi con la giusta attenzione, deve far parte della nostra esperienza di crescita personale, senza la quale non possiamo diventare esseri umani vitali, sociali e socievoli.

mindfulness TOUCH®

cos'è

E’ una sessione olistica che ho personalmente ideato, sviluppato e perfezionato (marchio depositato) in cui sia l’operatore che il ricevente vivono, in piena consapevolezza, il momento presente, focalizzando la propria attenzione, in maniera non giudicante, su ciò che accade nel “qui ed ora”, ascoltando ed osservando le sensazioni e le emozioni del proprio corpo mediante una connessione profonda e cosciente con il respiro.
Il modo consapevole per affrontare i pensieri, le emozioni e le sensazioni che sorgono durante una sessione di mindfulness TOUCH® ( consapevolezza del  con-TATTO ) è prenderne coscienza, osservarli e lasciarli andare.
E’ preferibile che l’operatore ed il ricevente siano di sesso opposto al fine di ottenere un ottimale rapporto complementare, un adeguato scambio energetico ed un giusto equilibrio del principio Taoista “Yin e Yang”.
In particolare, mindfulness TOUCH® può essere considerata come una pratica formale di meditazione dinamica integrata alla consapevolezza del tatto, in cui antiche tecniche orientali di massaggio bio-naturale, rivisitate sulla base del paradigma PNEI (Psico-neuro-endocrino-immunologia), dialogano con la “meditazione consapevole delle sensazioni corporee”.

mindfulness touch la consapevolezza del con-TATTO

la consapevolezza del con-TATTO

L’approccio integrato tra le due differenti discipline olistiche facilita, nel ricevente, lo sviluppo ottimale delle proprie risorse personali ed aiuta a migliorare la conoscenza di sé: il risultato è una totale armonizzazione e riequilibrio energetico del corpo, della mente e dello spirito.

gli aspetti innovativi di mindfulness TOUCH®

L’aspetto innovativo di una sessione di mindfulness TOUCH® è quindi rappresentato, non solo dall’effetto combinato del massaggio bio-naturale alla meditazione consapevole, ma anche dall’aggiornamento, in chiave olistica, di particolari tecniche a mediazione corporea di tradizione orientale, sulla base delle attuali conoscenze scientifiche del paradigma PNEI, ovvero la scienza che studia le connessioni bidirezionali tra la psiche e i sistemi biologici (endocrino, nervoso ed immunitario) e gli effetti dello stress cronico e degli stili di vita scorretti sul sistema psiche-cervello-corpo.
L’approccio olistico del programma di mindfulness TOUCH® ( consapevolezza del con-TATTO )  apporta dei benefici superiori ed “amplificati” rispetto a sessioni separate di mindfulness e massaggio, sia a livello fisico, che mentale, spirituale ed emozionale. Rappresenta una sinergia di esperienze tattili e meditative che ci consente di vivere pienamente un determinato istante, un’evoluzione verso una ri-scoperta di se stessi a volte sorprendente, unica ed inaspettata:
mentre la Mindfulness rende la mente attenta, aperta e sensibile, un massaggio dal tocco empatico, consapevole, presente ed accogliente, caratterizzato da movimenti fluidi, lenti ed avvolgenti, quieta le tensioni psicoemotive e promuove uno stato di profondo rilassamento. Tutto questo permette, alla persona, di “fare il non fare”, di fermarsi, di sostare con se stessa ed ascoltare il proprio corpo.

L’abilità dell’operatore è rappresentata sia dalla “qualità del tocco”, che dall’essere in grado di esplorare ed interpretare i messaggi inviati dal corpo del ricevente con adeguato rispetto e sensibilità;

consapevolezza del con-TATTO

La differenza rispetto ad una normale sessione di massaggio consiste proprio nella capacità di ascolto empatico e sensoriale dell’operatore, nel saper leggere nel silenzio. …ossia nell’abilità di sintonizzarsi e di sentire con le mani ciò che il corpo del ricevente comunica attraverso il contatto, in piena consapevolezza, nel momento presente, con intenzione ed in assenza di giudizio.

Benefici

In una sessione di mindfulness TOUCH®, “il tocco consapevole” si adatta alle esigenze della singola persona: rappresenta una sottile conversazione non verbale in continuo divenire, aperta al cambiamento, in cui ogni sessione è differente in quanto ogni “ricevente” è diverso ed ogni momento ha una sua propria unicità; è una pratica profondamente nutriente per il nostro essere, un invito a rivolgere l’attenzione al nostro stato interiore, un modo per aprirci a noi stessi e verso nuove possibilità.

Durante una sessione di mindfulness TOUCH® (consapevolezza del con-TATTO) le persone dicono di sentirsi più vive, più serene, in perfetta armonia psicofisica e maggiormente connesse con se stesse.

Già la semplice esperienza di sentirci più connessi e sereni, permeati da un senso di pace interiore, permette di eliminare gran parte della confusione che può sorgere dai conflitti del sé, lasciando cadere l’ etichette che ricoprono il nostro “essere”.
E’ una modalità di essere che è sostenuta da un’attenzione non giudicante, non selettiva, nei confronti di noi stessi e degli altri. E’ un preciso invito a mantenerci vivi e ben radicati nelle esperienze che si stanno provando in un determinato instante, vivendo pienamente il momento presente, cioè la vita, il qui ed ora, in tutte le sue manifestazioni.