BART CONTERIO (Mind-Body Therapist)

cerca di prenderti cura ogni giorno del tuo corpo ed il corpo avrà cura di te… per farlo, devi essere semplicemente consapevole che, il tuo corpo, è l’unico posto in cui puoi vivere.

PREMESSA

A seguito della pandemia da covid-19, ci sono persone che stanno avendo estrema difficoltà nel reintegrarsi nella “quotidianità” ed il genere femminile, più di quello maschile, si è rilevato particolarmente vulnerabile. Alcune discipline olistiche e bionaturali, soprattutto se integrate tra loro, possono rappresentare un valido aiuto per liberare progressivamente la donna dalle insicurezze, dalle fragilità, dall’ansia e dallo stress. 

Se riflettiamo bene, sono molte le donne così impegnate ogni giorno, tanto da perdere la consapevolezza dell’importanza di ritagliarsi del tempo per dedicarsi alla cura integrata del proprio corpo, della mente e dello spirito.
Sono donne che pur non avendo delle patologie psicofisiche in atto e, quindi, che non necessitano di una prestazione fisioterapica, o di una seduta di psicoanalisi né, tanto meno, di un consulto medico, attraversano dei particolari momenti nella loro vita o nella loro condizione giornaliera in cui avvertono la semplice necessità di migliorare la loro condizione di benessere a 360 gradi.

Sono persone che hanno il bisogno di trovare una soluzione ottimale al loro stato di malessere psicofisico temporaneo: come si dice, avvertono la necessità di “staccare la spina” a causa di un periodo della loro vita particolarmente stressante, oppure, di riattaccarla “per avere una scossa” e riequilibrarsi bioenergeticamente: ed è qui che rientra, a pieno titolo, la mia figura professionale di “Mind-Body Therapist”.

BART CONTERIO Mind-Body Therapist

MIND-BODY THERAPIST

Il Mind-Body Therapist è un “Professionista del Benessere Psico-fisico, che opera nel settore delle discipline olistiche e bionaturali e che si avvale di tecniche “Mente-Corpo” ovvero di tecniche manuali olistiche (TMO), corporee ed energetiche, opportunamente selezionate, integrate a pratiche di rilassamento, meditazione e consapevolezza, al fine di migliorare il benessere fisico, mentale, emozionale e spirituale della persona, il tutto, in un ottica sistemica sulla base delle attuali conoscenze scientifiche del paradigma PNEI (psico-neuro-endocrino-immunologia).  
Più in particolare è un “facilitatore del benessere olistico dell’individuo” con un’innata sensibilità ed un’ evoluta capacità di percezione ed ascolto empatico, che impiega metodiche naturali non invasive come, ad esempio, la valorizzazione della spontanea capacità di auto-regolamentazione della natura umana, il riequilibrio bio-energetico, il miglioramento della consapevolezza globale della persona, la stimolazione delle risorse vitali, l’adattamento corporeo ed il ripristino delle condizioni di omeostasi.
Può essere considerato un pedagogista dello “star bene” con competenze pluridisciplinari ed approcci integrati che svolge, in piena autonomia, una professione intermedia tra il massaggiatore ed il maestro di meditazione, tra il fisioterapista e l’osteopata, tra il counselor e lo psicologo, ma che non si sostituisce a tali figure professionali, in quanto non effettua pratiche mediche, fisioterapiche, osteopatiche, estetiche e comunque sanitarie né effettua sedute psicologiche.
Quindi non prescrive farmaci o cure, né consiglia terapie “alternative” o “sostitutive” alla medicina allopatica e non effettua sessioni in presenza di determinati stati patologici in atto. E’ importante sottolineare la differenza sostanziale che intercorre tra le “terapie integrative” e quelle “alternative”: le tecniche “Mind-Body” rientrano nelle “terapie integrative” delle medicine “complementari”, ovvero rappresentano pratiche olistiche che non si sostituiscono alla “medicina ufficiale”, ma che si integrano e si affiancano a questa, sulla base di 3 principi fondamentali:

  1. la prevenzione delle malattie è il miglior approccio possibile alla salute;
  2. Il rafforzamento delle difese immunitarie e le capacità di risposta dell’organismo prima dell’insorgenza delle malattie è più efficace che non trattare la malattia solo una volta che quest’ultima si manifesta;
  3. E’ preferibile regolare gli stili di vita e i regimi alimentari prima dell’insorgenza di problemi medici, piuttosto che prescrivere trattamenti farmacologici, solo una volta insorti i problemi.

Il concetto che “prevenire sia meglio che curare” è alla base di molte medicine di tradizione millenaria (come ad esempio la Medicina Tradizionale Cinese e l’Ayurveda), tuttavia la differenza sostanziale rispetto alla medicina “specialistica” occidentale consiste nell’approccio olistico: il benessere psicofisico è  intrinsicamente connesso all’interezza della persona, quindi al suo essere in-dividuo, in-separabile in corpo, mente e spirito, comprendendone perciò tutti i fattori fisiologici, comportamentali, psicologici, spirituali, ambientali e culturali.

BART CONTERIO Mind-Body Therapist